Cerca

Il dopo voto

Agostinacchio: «Nessun onore delle armi a Cavaliere», per «l’azione di chilleraggio politico anche contro la mia persona ed il mio operato politico»

Il più volte parlamentare e sindaco di Foggia: «La sinistra è stata capace di una caccia alle streghe che non esito a definire vile e del tutto improvvida anche nei conflitti più aspri. Ma Landella ha saputo reagire con fermezza, a viso aperto e con argomenti di sostanza, per questo ha vinto “ed io con lui”

Agostinacchio: «Nessun onore delle armi a Cavaliere, per «l’azione di chilleraggio politico anche contro la mia persona ed il mio operato politico»

Paolo Agostinacchio e Franco Landella nella vittoria del 2014

“Ancor di più non meritano alcuna riflessione coloro i quali - cambiando gattopardescamente area di appartenenza - hanno inteso aggredire le persone ed il loro operato, di cui peraltro in passato ebbero a condividere percorsi e scelte politiche. Atteggiamenti che si commentano da soli, anche perché Foggia e i Foggiani hanno saputo fare giustizia in nome della verità. E tanto mi soddisfa non poco”. 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione