Cerca

La guida

Come scegliere le lampade per la propria auto: differenza tra Xeno e LED

La scelta delle lampade per la propria auto, non è da sottovalutare, soprattutto se si è soliti fare dei lunghi tragitti nel corso delle ore notturne. 

Come scegliere le lampade per la propria auto: differenza tra Xeno e LED

Oggi, rispetto alle classiche lampadine alogene, vanno sicuramente molto i fari allo Xeno e le luci a LED. Ma qual è la differenza? Cosa cambia e come sceglierle?

Quando siamo per strada, soprattutto di notte, nulla è più rassicurante di un fascio di luce che guida ed illumina il nostro cammino. Proprio per questa ragione, la scelta delle lampade per la propria auto, non è da sottovalutare, soprattutto se si è soliti fare dei lunghi tragitti nel corso delle ore notturne. Scegliere quindi una lampada che sia di qualità e adatta alle proprie esigenze, non è così facile come può sembrare: questo anche per via della vasta scelta che il mercato per accessori per auto offre. Oggi infatti, rispetto alle classiche lampadine alogene, vanno sicuramente molto i fari allo Xeno e le luci a LED. Ma qual è la differenza? Cosa cambia e come sceglierle?

Fari allo Xenon, caratteristiche e qualità

Come premesso, sono diversi gli automobilisti che scelgono dei fari allo Xeno senza conoscere a priori i motivi per i quali risulta essere migliore rispetto ad un faro alogeno. Nella maggior parte dei casi, le lampade allo Xeno escono già di serie nelle auto. Rispetto alle lampade alogene, emettono una luce simile a quella del giorno, che risulta essere molto efficace di notte.

Ma come funzionano?

Si compongono di elettrodi di tungsteno, che nel momento in cui entrano in tensione tra loro, sono in grado di produrre un arco elettrico che genera la luce. Questi elettrodi si trovano all’interno di un bulbo di vetro al quarzo, riempito internamente con dei vapori di mercurio e Xeno. Parliamo comunque di lampade che necessitano di una tensione molto alta, ossia di 23.000-30.000 V, per poter produrre l’arco elettrico. Scegliere le lampade Xeno comporta diversi vantaggi che possiamo così raggruppare:

• Luminosità efficiente, visto che parliamo di 3200-4500 lumen rispetto ai 1500 lumen delle lampade alogene.
• Lunga durata, dato che possono durare fino a 2000 ore.
• Ottima resistenza alle vibrazioni, grazie all’assenza di filamenti, anteposti alla presenza di bulbi che non sono suscettibili alle vibrazioni.
• Giusta temperatura di colore, che avvicinandosi molto a quella diurna, rientrando tra 4300-6000 K, stanca molto di meno gli occhi.

È importante ricordare come questi dispositivi non vadano mai installati in luce allogene, e che quando si procede al loro cambio bisogna farlo a coppia, e non singolarmente. Questo per evitare di ottenere dei fari con una luce con un’intensità diversa. Inoltre il regolatore dei fari, deve funzionare correttamente onde evitare che il fascio luminoso cambi direzione, diventando un pericolo per gli altri conducenti, con il rischio di provocare dei gravi incidenti.

Lampadine al LED per auto, come funzionano e perché sono vantaggiose 

I fari a LED, rispetto ai tradizionali fanali delle auto, suddividono la fonte luminosa in un numero di singole sorgenti, che permettono così di gestire la potenza dell’illuminazione in base a quelli che sono le condizioni ambientali e rispetto alla posizione di quelli delle auto che vengono dal senso opposto. Il fatto che ci si trovi davanti, non più ad un’unica fonte luminosa, ma a tante, ha consentito alle case automobilistiche di ridisegnare nuove forme di lampade, con vari design accattivanti e di tendenza.

Ma in cosa consiste il LED?

Il “Light Emitting Diode” si compone di un diodo semiconduttore che a sua volta costituito da una o più congiunzioni allo stato solido, sono in grado di produrre luce in diversi colori quado vengono percorse da corrente continua. Ogni diodo necessita di una tensione di circa 1,5 v, e tutti insieme hanno una durata compresa tra le 10.000 e 50.000 ore. 

Quali sono i vantaggi nel montare dei fari a LED sulla propria auto?

• Notevoli risparmi di energia elettrica, rispetto alla luce emessa, che si traduce in un minor consumo di carburante.
• Una temperatura colore di 5.500 K, paragonabile all’illuminazione solare a mezzogiorno, che consente una visione più nitida dell’ambiente circostante, con un minor affaticamento per gli occhi.
• Non si scaldano così come succede per le lampade tradizionali, dato che sono dotati di sistemi di dissipazione, come ad esempio delle ventole.
• Non creano problemi ai conducenti che arrivano dal senso opposto, l’importante è che siano correttamente regolati.
• Il fascio di luce, rispetto ai fari tradizionali, risulta essere perfettamente “tagliato”, consentendo così alla luce di spalmarsi correttamente sulla strada.

Informazioni sulla lampada allo Xeno tratte da autoparti.it

Informazioni sulle lampade a Led tratta da newsauto.it

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione