Cerca

Dopo il grande successo al Premio Euterpe

E il saggio di fine anno alla "Parisi De Sanctis" di Foggia finisce in musica

Un vero e proprio concerto ricco di brani differenziati per i diversi strumenti e le diverse classi ha intrattenuto il numerosissimo pubblico di genitori, docenti e studenti intervenuto a partire dal Dirigente Scolastico, Alfonso Rago, che si è detto molto compiaciuto per il lavoro svolto dagli studenti guidati dai loro bravissimi docenti.

E il saggio di fine anno alla "Parisi De Sanctis" di Foggia finisce in musica

I primi ad esibirsi sono stati gli alunni delle classi di pianoforti preparati dal Prof. Mario Sannoner; i numerosi brani eseguiti hanno stupito per la bravura dei ragazzi, alcuni di loro alla primissima esperienza con la tastiera di un pianoforte. Leggi tutto

Un assaggio del concerto

Si è svolto nel bellissimo Cortile dell’I.C. “ Parisi De Sanctis” il saggio di fine anno degli alunni del Corso ad indirizzo musicale. Un vero e proprio concerto ricco di brani differenziati per i diversi strumenti e le diverse classi ha intrattenuto il numerosissimo pubblico di genitori, docenti e studenti intervenuto a partire dal Dirigente Scolastico, Alfonso Rago che si è detto molto compiaciuto per il lavoro svolto dagli studenti guidati dai loro bravissimi docenti.  I primi ad esibirsi sono stati gli alunni delle classi di pianoforti preparati dal Prof. Mario Sannoner; i numerosi brani eseguiti hanno stupito per la bravura dei ragazzi, alcuni di loro alla primissima esperienza con la tastiera di un pianoforte.  Di particolare effetto l’esecuzione a quattro mani delle alunne della 1^ E Chiara Caposeno e Giulia Papa in  Pane, latte e rythm and blues dalla Raccolta Rosso e Nero di R. Vinciguerra e Mathias Pellegrino e Salvatore Laricchia in  Al Piccolo Cabaret e della 3^ E Martina Lasalvia e Marika Nusco in “Come Rock Stars”di G. Vinciguerra e di Beatrice De Sousa Fernandez e Marika Perdonò in Alla Grande e Nella tana di Mister Blues. Molto talento hanno mostrato anche: Anna Veneziano, Chiara Pipoli, Francesca La Gatta, Adriana Tedeschi, Desiré Rosania e Lara Loffredo, Nicolò D’Andrea e Paolo Melfi. Si è poi passati all’esibizione degli alunni della classe di clarinetto e sax preparati dal docente Prof. Mario Chiaiese con New York New York di Frank Sinatra eseguito al sax alto da Daniele Peschechera seguito da un ensemble di clarinetti e sax con: Simone Carella, Francesco D’Introno, Melania Laratro, Denisa Annamaria  Luchian, Anna Rita Palladino, Daniele Peschechera e Sara Pironti ai fiati, Chen Tao alle percussioni e Lara Loffredo al pianoforte.  Dopo i bravissimi musicisti della 1^ D è stata la volta degli alunni delle classi 2^D e 3^ E. In un ensemble di clarinetti hanno suonato: Michela Lo Campo, Alberto Recchia, Cosimo Stramaglia, Michele Zolla, Rayane Arbaoui, Jacopo de Nido, Karmen Iorio, Aurora Pia Angela Masiello, Chiara Pellicano e Giuseppe Russo.  I brani musicali scelti dal Maestro Chiaiese e personalizzati secondo le esigenze dei giovani studenti si sono rivelati piacevoli e accattivanti da Good Morning blues alla colonna sonora de Pirati dei Caraibi alla suggestiva rassegna delle colonne sonore più belle di tutti i tempi da Morricone a Piovani con una toccata di classico con l’Intermezzo dalla Cavalleria rusticana per arrivare al modernissimo Viva la Vida dei Coldplay.  Tra i brani presentati dalla classe di violino alcuni scritti e arrangiati dal docente della classe, il Prof. Paolo Nuzzolese tra cui L’allegretto dal Quinto quaderno giovanile eseguito da Giorgia Di Paolo. Tra i violinisti in erba Gaia Palladino che ha eseguito  Il mondo a scale di G. Umiska e Sara Pezzicoli e Cristina Spinapolice, Mariangela Russo e Martina Sebastiano che hanno eseguito rispettivamente il Preludietto e il finale dalla Piccola Suite per due violini di A. Curci.  La sessione dedicata al violino si è conclusa con Un omaggio al Grande schermo, Suite di brani dal cinema dello stesso Maestro Nuzzolese eseguita da: Alice Cannone, Serena Bruno, Antonello Di Bari, Erika La Torre, Barbara Scarpino, Francesca Tarantino, Francesca Foscari, Klaudia Kuqi, Giulia Mejdani, Simona Pilone e Irene Sciusco.  Last but not the least, come suol dirsi, la classe di percussioni diretta dal loro docente il Prof. Giuseppe Caruso che ha anche scritto e arrangiato alcuni brani eseguiti. Il Prof. Caruso ha fatto anche rilevare al pubblico come ogni anno intenda lanciarsi delle sfide in avventure complicate per ragazzi che hanno avuto un primo approccio allo strumento musicale ma che questa è un’occasione di crescita per tutti! E’ il caso del suo brano Progressive experiment che i ragazzi hanno eseguito con molta convinzione.  Tra gli alunni della classe di percussione: Erika Bernardo, David Delli Santi (che ha eseguito Nuvole Bianche di L. Einaudi al metallofono), Jonathan Taranto, Francesco Croce, Giuseppe Ciro Romito, Angelica Falzetta, Francesca Lo Campo, Tao Chen, Gianluca Allegretti, Maria Gervasio, Fabiana Pagano, Mirko Castelluccio, Felice Miticocchio, Amelia Padalino, Giorgio Tiragallo, Luigi Xiang e Giulia Iazzani.  Il saggio musicale ha assunto poi il valore dello spettacolo con l’esibizione di tutta l’orchestra “ Parisi De Sanctis” reduce dalla vittoriosa trasferta al 19^ Concorso Internazionale Euterpe di Corato dove si è classificata seconda che ha espresso il meglio di sé eseguendo Caravan di Duke Ellington, la Frozen Suite di C. Beck con arrangiamento di Paolo Nuzzolese, la colonna sonora di Profondo Rosso dei Goblin con l’arrangiamento di Mario Chiaiese e la colonna sonora di Dragon Trainer di J. Powell con l’arrangiamento di Giuseppe Caruso.  Tutti promossi, quindi, studenti e docenti, almeno per quel che riguarda lo studio dello strumento musicale, uno tra i tanti fiori all’occhiello dell’I.C. Parisi De Sanctis e ora si studia per gli Esami! 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione