Cerca

L'uomo, ex Lsu, ammazzato in un garage a Manfredonia il 6 novembre scorso

Di Bari fu ucciso per rapina, arrestati dalla Mobile tre sospetti colpevoli

Manette per due ragazzi di 20 anni ed uno di 30

Il garage dove è avvenuto l'omicidio (ph Stato Quotidiano)

Il garage di Via Barletta dove è stato trovato il corpo di Matteo Di Bari (ph Stato Quotidiano)

Al momento del suo ritrovamento era riverso sul pavimento ed era legato mani e piedi con del nastro isolante. Aveva il cranio sfondato. Di Bari era incensurato e non frequentante degli ambienti malavitosi. Non era sposato, aveva 2 fratelli, uno che vive e lavora a Bologna, l'altro in Germania. Ex Lsu impiegato nella Geco, società che si occupa di pulizie e manutenzione negli uffici pubblici, svolgeva la sua mansione presso l’Ospedale ‘San Camillo de Lellis’. La vittima era solita andare in giro con cospicue somme di denaro custodite nel portafogli; usciva di casa anche con 1000, 1500 euro, diceva che solo così si sentiva sicuro.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione