Cerca

Il fatto di sangue

È stato chiesto l'ergastolo per Caterino, considerato il basista della strage di mafia a San Marco in Lamis

È la richiesta del pm Luciana Silvestris, nel corso della sua requisitoria del processo a Giovanni Caterino, l'uomo considerato dagli inquirenti il basista della strage di mafia del 9 agosto del 2017 nei pressi di San Marco in Lamis

Strage a San Marco in Lamis: triplice omicidio

Il maggiolino nero sul luogo della strage dove sono stati trovati altri cadaveri

Secondo la tesi dell'accusa, Caterino, ritenuto dagli inquirenti uomo del clan mafioso "Li Bergolis - Miucci", avrebbe fatto da basista alla banda che, il 9 agosto del 2017, mise a segno l'agguato eliminando il rivale Mario Luciano Romito. Nel corso dell'omicidio furono uccisi anche i due agricoltori che come ogni giorno si trovavano in quel posto per controllare i loro terreni.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione