Cerca

Il fatto di cronaca

Sequestrato dalla Croazia peschereccio a nord di Vieste

«Il sequestro del peschereccio ‘Furore’ con a bordo quattro italiani avvenuto oggi da parte delle motovedette croate è un atto gravissimo e Fratelli d’Italia pretende un atto altrettanto forte da parte del Governo italiano»

Sequestrato dalla Croazia peschereccio a nord di Vieste

"Loro ritengono che la barca abbia sconfinato di qualche decimo nei confini croati", dice l'armatore Salvemini. "Hanno valutato intorno ai 5-6 minuti, quasi niente. Si è verificato uno 'scarroccio' dovuto al maltempo. Quindi la barca ha un po' invaso la linea batimetrica del confine. Nessuna possibilità di guadagno", prosegue l'armatore. "Per avere una utilità le calate devono essere di 3 o 4 ore. La barca è stata presa in acque internazionali dove la Capitaneria italiana poteva intervenire".

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione