Cerca

La testimonianza

Criminalità, De Caprio: «A Foggia non serve un Capitano Ultimo ma una comunità unita che pratica uguaglianza»

«Bisogna ricominciare a spiegare cosa sono le mafie, come possono evolversi e riprodursi. Chi ha la responsabilita' di condurre questa lotta deve dare risposte chiare, precise, non deve abituarci alla convivenza con le mafie»

Criminalità, De Caprio: «A Foggia non serve un Capitano Ultimo ma una comunità unita che pratica uguaglianza»

L'audizione in Regione con la presidente dell'antimafia Barone

A Foggia "non serve un Capitano Ultimo,  serve una comunita' unita che pratica l'uguaglianza, la fratellanza e il mutuo soccorso. La sicurezza partecipata e' la vera manovra strategica contro la mafia", ha detto il colonnello Sergio De Caprio, noto come il Capitano Ultimo, durante l'audizione in Commissione regionale di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalita' organizzata in Puglia

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione