Cerca

Territorio

L’estate lucana delle Pro Loco di Basilicata: l’intervista al presidente Unpli Rocco Franciosa

«I volontari sono una risorsa preziosa, il loro impegno gratuito ha un valore straordinario, sono autentici custodi di storia e tradizioni, promotori di turismo e territorio, a cui non smetteremo mai di rivolgere un accorato ringraziamento»

L’estate lucana delle Pro Loco di Basilicata: l’intervista al presidente Unpli Rocco Franciosa

Un’assemblea sentita quella di domenica 28 giugno a Tricarico, dopo mesi le Pro Loco di Basilicata hanno potuto di nuovo incontrarsi fisicamente per l’approvazione del bilancio consuntivo dell'anno 2019 e di quello preventivo del 2020 e per l'adeguamento dello Statuto e del regolamento alla Riforma del terzo settore. Un anno difficile per tutto il comparto turistico che aveva scommesso molto nel “dopo Matera”. Qualcosa però sembra muoversi, la Basilicata è una delle prime mete selezionate dai vacanzieri italiani ed europei, molti la prediligono per la situazione attuale che la descrive come una regione a basso tasso di contagi. Il Washington Post analizza la situazione della bella San Fele, cittadina Covid-free, Vogue Italia indica Matera, Venosa, Melfi, Pietrapertosa ed Acerenza come mete perfette per una vacanza tutta italiana. Il “brand” Lucania viaggia, ed i lucani ne vanno fieri.

Il presidente Unpli Basilicata Rocco Franciosa, rappresenta il mondo dei volontari Pro Loco che vivono il territorio 365 giorni l’anno. La redazione de Il Mattino lo ha raggiunto per realizzare un bilancio della giornata di domenica 28 e per parlare di futuro.

Assemblea Unpli Basilicata: approvato il bilancio 2019. Cosa ha rappresentato per lei questa giornata?

«L’unanimità dell’assemblea è un gratificante riconoscimento dell'importante attività svolta in questi anni, un'attestazione di stima e fiducia che insieme a tutti i dirigenti del Comitato Unpli Basilicata ricambiamo con affetto e rinnovato slancio per un futuro impegno per il bene delle nostre associate. È stato bello ritrovare una buona percentuale dei nostri presidenti, scambiare due chiacchiere, e tornare a guardarsi negli occhi».

L'estate entra nel vivo. Come si prospetta? 

«L'Apt Basilicata ha accolto la proposta di incentivare una campagna speciale di promozione turistica delle località lucane poiché la situazione post Covid 19 e le conseguenti disposizioni normative non sono molto chiare quindi molti eventi programmati precedentemente rischiano di non potersi realizzare. Sento di ringraziare in questo momento così complicato ma importantissimo per il turismo lucano il Direttore dell’Apt Basilicata Antonio Nicoletti e il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi per l'importante attenzione e la forte sensibilità mostrata nel sostenere economicamente, con il fondo annuale di euro 300 mila in bilancio regionale, l'attività programmatica delle Pro Loco su tutto il territorio regionale».

Lei cosa cambierebbe nel sistema Unpli? Cosa rappresenta per lei il mondo dei volontari Pro Loco? 

«Sulla scorta dell'esperienza maturata riteniamo che la nostra organizzazione a livello nazionale debba migliorare la qualità dei servizi da offrire alle Pro Loco e puntare ad attivare progetti ministeriali, ci stiamo confrontando con altre regioni per lavorare serenamente ad una proposta progettuale convincente. I volontari sono una risorsa preziosa, il loro impegno gratuito ha un valore straordinario, sono autentici custodi di storia e tradizioni, promotori di turismo e territorio, a cui non smetteremo mai di rivolgere un accorato ringraziamento».

IOrdino, Iplaya, #ioviaggiolucano, Caggiulino, Lucanya. Tanti modi di raccontare la terra lucana. Come stanno rispondendo le Pro Loco alla chiamata "social"?

«Il blog #ioviaggiolucano per la valorizzazione territoriale con le Pro Loco alla scoperta delle bellezze storiche, culturali, monumentali paesaggistiche, enogastronomiche e ambientali dei paesi lucani sta riscuotendo un enorme successo. Ne siamo felici, davvero. Abbiamo avviato una nuova collaborazione con #DestinazioneBasilicata per la promozione dell'attività delle Pro Loco sulla piattaforma www.lucanya.com e rinnovato quella con la Pmi innovativa iInformatica che mette a disposizione gratuita per gli stabilimenti balneari e le strutture ristorative lucane i servizi IPlaya ed IOrdino. La Pmi innovativa iInformatica è inoltre l’ideatrice del gioco Lucanum con le Pro Loco della Basilicata e di Caggiulino. Questi servizi sono davvero fondamentali in questo momento per dare una spinta al turismo e alle attività ricettive».

Il rinnovo delle cariche è ormai prossimo. Si ricandiderà? 

«Abbiamo trascorso quattro anni intensi con passione e impegno, ringrazio tutti i dirigenti del Comitato regionale, il Consigliere nazionale Pierfranco De Marco, il presidente Daniele Bracuto della "mia" Pro Loco Barile, tantissimi presidenti che mi hanno sostenuto e che mi hanno chiesto la disponibilità a continuare nel buon lavoro svolto. Non posso deluderli. Naturalmente auspico di poter contare sulla ricandidatura di tanti dirigenti uscenti con cui abbiamo condiviso tutto». 

 

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione