Cerca

ALMANACCO DAUNO

Oggi, 25 Maggio 2014, un anno fa, a Foggia le elezioni che avrebbero deciso la vittoria di Landella dopo 10 anni di centrosinistra

Azzimati, "fighetti" e sorridenti: la processione dei candidati sindaci di Foggia alle urne. La nostra cronaca di quella mattinata trascorsa a rincorrere gli aspiranti primi cittadini del capoluogo: da chi erano accompagnati, come vestivano, chi hanno incontrato

Oggi, 25 Maggio 2014, un anno fa, a Foggia le elezioni che avrebbero deciso la vittoria di Landella dopo 10 anni di centrosinistra

Un seggio elettorale al

Finita la grande cavalcata della campagna elettorale, i candidati sindaci si presentano alle urne molto più rilassati, quasi tutti accompagnati dalla moglie e anche dai figli in età di voto: come Franco Landella, introdotto al seggio dal figlio Massimiliano, alla sua prima esperienza con una scheda elettorale; o come Augusto Marasco, accompagnato alle urne, oltre che dalla moglie, dai suoi due figli Francesco e Camilla. Il cronovoto dei candidati sindaci: alle 8:55 le prime schede ad essere deposte nelle urne per le Europee e per le Comunali sono quelle di Franco Landella, presso la scuola Leopardi; Augusto Marasco ha votato alle 9:19 al "Masi"; Lucia Lambresa alle 9:39 presso la "Pio XII"; Domenico Fiano alle 9:53 nella "Livio Tempesta"; Luigi Miranda ha votato, invece, alle 10:53 al "Masi"; Leonardo Di Gioia ha votato al "Giannone", alle 11:21; il voto di Gianfranco Piemontese lo abbiamo registrato alle 12:11 al "Pacinotti", dove poco prima, alle 11:51 ha votato anche il sindaco uscente Gianni Mongelli. Infine Vincenzo Rizzi, che ha votato alle 12:37 presso la "Pio XII".

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione