Cerca

La trasferta positiva

I pulcini dell'Atletica Leggera di Foggia spiccano il volo ai Campionati italiani allievi di Rieti

Due finali centrate con due ottimi sesti posti per Michele Di Carlo nel salto con l'asta con la misura di 4.10 e Daniele Arcidiacono che nei 110hs firma anche il personal best con il tempo di 14"61.

Significative le parole di Elisabetta Silvestris allenatrice di Arcidiacono, Stratagemma e Danza su questa esperienza laziale: “Tre giorni ricchi di emozioni, tra alti e bassi si torna a casa con un’ altra importante esperienza. Non è una singola gara a rappresentare il valore di ciò che è un atleta, qualcuno è riuscito a mettere a segno il risultato sperato qualcun’ altro purtroppo non è riuscito a esprimersi al meglio, l’atletica sa dare tanto come in alcuni momenti anche togliere, l’importante è non scoraggiarsi e imparare dagli errori".

Si sono spenti i riflettori sul "Guidobaldi" di Rieti dove in un caldo lungo week end si sono svolti i Campionati Italiani Allievi di Atletica Leggera. Quindicenni, sedicenni, diciassettenni, più forti d’Italia - alcuni già pronti per indossare la maglia azzurra agli Europei under 20 di Tallinn la prossima settimana - hanno animato pista e pedane dimostrando già di essere dei giovanissimi astri nascenti. Tra questi, il 17enne Edoardo Stronati (Pro Sesto Atletica) per lui il successo tricolore e il primato personale con 2,16 nel salto in alto. Un’ottima notizia in vista della sua partenza per gli europei dove si confronterà con rivali di due anni più grandi. La sua fama l’aveva preceduta, avendo vinto il titolo italiano lo scorso anno da Cadetta e non ha faticato a confermarla, parliamo della 15enne Celeste Polzonetti (Bracco Atletica), primo anno allieva e 16 anni da compiere a dicembre, che nei 100hs si migliora fino a 13.60, diventando così la quinta allieva italiana di sempre. Poi in chiusura di Campionato è arrivato anche un primato italiano, lo ha firmato Stefano Demo (Atl. Canavesana) nel Decathlon con 7145 punti.

E si conclude con buone soddisfazioni anche l'avventura degli atleti dell' Us Foggia ai Campionati di Rieti. Due finali centrate con due ottimi sesti posti per Michele Di Carlo nel salto con l'asta con la misura di 4.10 e Daniele Arcidiacono che nei 110hs firma anche il personal best con il tempo di 14"61. Finale B nei 110hs per Carlo Stratagemma. Tutti e tre i finalisti sono poi stati protagonisti con Alessandro Danza nella staffetta 4x100 dove hanno centrato un ottimo primato con 44"50. Bene anche Giulia Berardi 7^ nella sua serie nei 3000 e Carlo Cerri che al suo esordio ad un Campionato Italiano ha lanciato il martello a 42.42. Non è andata secondo le aspettative per i due talenti foggiani della velocità: Alessandro Danza e Letizia Bruno incappati in una giornata no. Significative le parole di Elisabetta Silvestris allenatrice di Arcidiacono, Stratagemma e Danza su questa esperienza laziale: “Tre giorni ricchi di emozioni, tra alti e bassi si torna a casa con un’ altra importante esperienza. Non è una singola gara a rappresentare il valore di ciò che è un atleta, qualcuno è riuscito a mettere a segno il risultato sperato qualcun’ altro purtroppo non è riuscito a esprimersi al meglio, l’atletica sa dare tanto come in alcuni momenti anche togliere, l’importante è non scoraggiarsi e imparare dagli errori. La strada è ancora lunga, siamo solo all’ inizio e come si dice “il meglio deve ancora venire”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione