Cerca

Verso le urne

Letta si "rifugia" in Puglia: «Qui vinciamo». Conte? «Non è lui il nemico»

"Noi vinciamo in Puglia". Ne e' certo il segretario nazionale del Pd Enrico Letta secondo il quale "in questo momento occorre lottare fino in fondo perché la Puglia è diventata una delle regioni d'Italia che, per una serie di dinamiche, sta facendo svoltare le prospettive della campagna elettorale".

Per il segretario Dem, poi, il nemico da abbattere in Puglia non è Conte, che riscuote consensi sempre più crescenti, ma l'astensionismo e il centrodestra. "Il nemico numero uno da battere è l'astensionismo, il fatto che gli italiani oggi non abbiano intenzione di andare a votare", dice nella tappa foggiana del suo tour pugliese.

"Noi - ha proseguito Letta -dobbiamo convincere le persone ad andare a votare sule nostre proposte sul Mezzogiorno. Noi vogliamo mantenere i soldi del PNRR al Sud a fronte di uno scippo che la Lega ha intenzione di fare. La Lega vuole rinegoziare i soldi europei del PNRR perché vuole togliere quella clausola del 40%. Noi vigileremo perché quei soldi vadano al sud. Sono soldi che servono per le infrastrutture, per il lavoro, la scuola che sono i temi fondamentali per i quali noi faremo ripartire il Mezzogiorno".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione