Cerca

Politica e polemiche

«La Lega? Un partito di rifugiati politici». Fendente di Cera ai salviniani dell'ultima ora

«Sembra che la novità della Lega al Sud perda consistenza per il continuo ingresso di chi, non avendo più patria, cerca un posto al sole dietro un simbolo e una candidatura. In questa fase di rimescolamenti, il vero cambiamento è restare se stessi»

«La Lega? Un partito di rifugiati politici». Fendente di Cera ai salviniani dell'ultima ora

Angelo Cera

«La Lega pare offrire rifugio a quanti, più per moda che per convinzione e condivisione politica, cercano collocamento in un partito che macina consensi. Così facendo però c'è il rischio di creare al Sud un partito agglomerato, pieno di personaggi che erano su altri lidi e che finiscono per vanificare la novità politica del partito di Salvini», dice il segretario provinciale Udc, già parlamentare.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione