Cerca

Era sostituto commissario di Polizia

Il Coronavirus uccide Giorgio Guastamacchia, addetto al servizio di protezione del presidente Conte

«Rimarrà in me indelebile il ricordo della sua dedizione professionale, dei suoi gesti generosi, dei suoi sorrisi ravvivati da un chiaro filo di ironia», è il ricordo commosso che Conte fa del suo agente che aveva soli 51 anni

Il Coronavirus uccide Giorgio Guastamacchia, addetto al servizio di protezione del presidente Conte

In primo piano Giorgio Guastamacchia

«Nei giorni scorsi era stato ricoverato a Roma dopo aver contratto il virus Covid-19. Per tutti noi che l'abbiamo conosciuto, per i colleghi del servizio di protezione, per i dipendenti della Presidenza del Consiglio, e' un momento di grande dolore», aggiunge Conte. Anche i colleghi della Questura e della Polizia di Foggia piangono commossi la prematura scomparsa di Guastamacchia che ha accompagnato spesso a Foggia il presidente del Consiglio

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione