Cerca

«Solo con la denuncia Foggia potrà tornare ad una situazione di tranquillità»

Estorsioni, Tano Grasso: «Vittime foggiane avete l'occasione giusta per reagire»

«Questa indagine ci dice che a Foggia l'attività estorsiva è una attività diffusa ma ci dice, anche, che ci sono operatori economici che collaborano. Questa operazione ci dice, inoltre, che quando ci sono imprenditori che collaborano, la risposta dello Stato è efficace, rapida e incisiva»

Estorsioni, Tano Grasso: «Vittime foggiane avete l'occasione giusta per reagire»

«L'odiosa e purtroppo diffusissima pratica delle estorsioni in questo caso è stata attuata con modalità inquietanti tali da ingenerare nelle persone offese uno stato di terrore e da indurle talora a non denunciare» - scrive nell'ordinanza il Gip Rita Curci. «Il momento è delicato – afferma il Questore Piernicola Silvis. Riteniamo gli ultimi tre attentati dinamitardi che hanno ferito la città abbiano delle finalità estorsive. Noi non abbiamo dato una risposta verbale dello Stato perché allo Stato spetta proseguire nelle indagini. Non c'è un collegamento materiale tra i soggetti arrestati stamani e le bombe esplose nei giorni scorsi a Foggia – precisa Silvis - ma non è detto che non vi sia un nesso teleologico di connessione tra gli episodi. La mia presenza qui ha soltanto un significato: dare importanza a questa operazioni in un momento delicatissimo per la città».

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione