Cerca

Il fatto di cronaca

La mafia "cornuta" di Monte Sant'Angelo

Il gip del Tribunale di Foggia ha sequestrato 79 capi di bestiame tra ovini, caprini e bovini, a carico di un allevatore 65enne di Monte San'Angelo ritenuto dagli inquirenti vicino a uomini ritenuti appartenenti al clan Romito.

La mafia "cornuta" di Monte Sant'Angelo

Il bestiame sequestrato

L'uomo, stando alla denuncia e alle indagini dei Carabinieri, pretendeva che il suo bestiame attraversasse e pascolasse nei terreni della vittima che ha riferito di minacce di morte,  aggressioni fisiche e verbali e di  continui atti persecutori: in una circostanza sarebbe stata anche travolta dal suo aguzzino a bordo della sua auto riportando delle ferite alla gamba ed e' stata presa a bastonate.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione