Cerca

Il caso di cronaca

Ci sarebbe concorrenza sleale dietro il sabotaggio alle cantine di San Severo e Torremaggiore

Potrebbero essere riconducibili - secondo gli investigatori - ad una presunta forma di concorrenza sleale tra viticoltori del Foggiano i sabotaggi dei silos della cantina sociale Antica Cantina di San Severo e della cantina Padre Pio di Torremaggiore che hanno portato allo sversamento nelle campagne di circa 40mila ettolitri di vino

Sabotaggio di delinquenti ad una cantina di San Severo: vino lasciato scorrere a fiume nelle campagne

il vino disperso della "Antica Cantina"

Nella giornata di ieri la polizia ha acquisito le immagini delle telecamere di sicurezza della cantina di San Severo ed ha ascoltato il titolare della cooperativa sociale. Mentre solo nella serata di ieri i titolari della cantina di Torremaggiore si sono recati dai carabinieri per sporgere denuncia. I due sabotaggi saranno al centro della riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che si terra' domattina nella prefettura di Foggia.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione