Cerca

Turismo post Covid

A Brienza una dimora storica lancia la Carta servizi per coccolare gli ospiti in sicurezza

Rocchina Adobbato: «Sappiamo quanta paura e perplessità c'è in questo momento, nonostante il desiderio di uscire e di andare in vacanza. Pertanto vogliamo rassicurarli e riconquistare la loro fiducia, ricostruendo i rapporti su nuove basi»

A Brienza una dimora storica lancia  la Carta servizi per coccolare gli ospiti in sicurezza

BRIENZA– Il turismo lucano pronto al rilancio post Covid. E a testimoniarlo è l’esperienza visionaria di una giovane imprenditrice di successo come Rocchina Adobbato, ceo and founder de “La Voce del Fiume”. La manager burgentina, che ha creato dal nulla una “bomboniera dell’ospitalità”, inserita anche nelle dimore storiche d’Italia, in questo periodo di lockdown ha scritto nuovi progetti per ripartire in sicurezza rispettando le linee guida del comparto. Una ripartenza fatta di passione e un rinnovato entusiasmo. Tra le novità in arrivo la Carta dei servizi. Uno strumento che rende l’hospitality ancora più sicura per coccolare quelli che sono definiti ospiti e non clienti. Attenzione particolare anche alle scelte strategiche, quali quelle della sicurezza per gli ospiti e i collaboratori. La fiducia come generatore di valore tra le persone che intendono condividere un’esperienza turistica unica. E poi grande importanza alla sostenibilità ambientale con la generazione di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili oltre che alla mobilità con le bike elettriche. La qualità delle materie prime utilizzate e la valorizzazione rappresentano gli altri fattori distintivi di questa Carta di valore e valori firmata Rocchina Adobbato.
“La carta dei servizi nasce dall'esigenza di voler mettere per iscritto i principi e i valori che sono alla base della nostra ospitalità - dichiara Rocchina Adobbato - Abbiamo dato molta evidenza al tema della sicurezza e a tutte le regole che stiamo applicando per rassicurare i nostri ospiti e garantire un soggiorno sicuro e in serenità. Sappiamo quanta paura e perplessità c'è in questo momento, nonostante il desiderio di uscire e di andare in vacanza. Pertanto vogliamo rassicurarli e riconquistare la loro fiducia, ricostruendo i rapporti su nuove basi. Da noi troveranno il calore e l'accoglienza di sempre nel rispetto di tutte le regole della sicurezza. La Voce del Fiume - conclude Rocchina Adobbato - è un luogo dove si riscopre il piacere di stare insieme, il piacere della convivialità, il valore delle tradizioni e della condivisione”.
Il turismo come vero petrolio d’Italia. E a dirlo sono anche i numeri. Nel 2019 il turismo ha fatturato oltre 40 miliardi di euro e rappresenta il 13% del Pil italiano con 4,2 milioni di occupati, stando ai dati del Mibact. Un comparto imprescindibile per l’economia e per il benessere delle persone, grazie soprattutto a chi immagina un futuro di speranza e di ottimismo nonostante la crisi sanitaria.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione