Cerca

Il governo giallorosso

Roberto Speranza è ministro della Salute, Luciana Lamorgese all'Interno. Dopo Emilio Colombo sono i primi lucani al governo

Il segretario di Articolo uno: dal «no» a Renzi all'escutivo Conte bis. Alla prefetta il compito di gestire l'emergenza sbarchi

Rionero in Vulture: fermato l'autore dell'aggressione a Speranza

Roberto Speranza

Roberto Speranza, nato a Potenza il 4 gennaio 1979, segretario di Articolo uno e indicato da LeU, e' il nuovo ministro della Salute. Alle spalle ha gia' una lunga carriera politica, cominciata a meta' anni Novanta tra i banchi del liceo scientifico "Galileo Galilei" del capoluogo lucano con la Sinistra giovanile (di cui in seguito e' stato anche presidente nazionale) e poi proseguita a Roma, dove si e' laureato alla Luiss in Scienze Politiche e dove ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia dell'Europa Mediterranea. Eletto in Consiglio comunale, Speranza fece ritorno nella sua citta' nel 2004. Cinque anni dopo arrivo' un altro importante risultato elettorale per l'assemblea municipale di Potenza e la conseguente nomina ad assessore comunale all'Urbanistica. Proprio in quei mesi, cominciava la sua scalata al Partito democratico lucano di cui il 16 novembre 2009 fu eletto, a sorpresa, segretario regionale. Nell'inverno del 2012, Speranza divenne un volto anche della politica nazionale come organizzatore della vittoriosa campagna delle primarie che condusse Pierluigi Bersani alla segreteria del Pd, superando Matteo Renzi. Qualche mese piu' tardi, nel marzo del 2013, subito dopo essere stato eletto alla Camera, fu scelto come capogruppo dei Dem: incarico che lascio' nell'aprile del 2015 in segno di protesta contro le scelte di Renzi, nel frattempo diventato presidente del Consiglio e segretario del Pd, sulla legge elettorale Italicum. Una rottura rivelatasi insanabile e che porto' il neoministro della Salute a essere nel 2017 tra i fondatori di Articolo 1 - Movimento democratico e progressista, con cui, nelle liste di Liberi e Uguali, e' stato rieletto alla Camera nel 2018. - Luciana LAMORGESE e' nata a Potenza l'11 settembre 1953. Laureata con lode in giurisprudenza, e' abilitata all'esercizio della professione di avvocato. Dopo Rosa Russo Iervolino e Annamaria Cancellieri, e' la terza donna a ricoprire la carica di responsabile del Viminale. Nel 2003 e' stata nominata prefetto, ricoprendo questo ruolo a Venezia nel 2010 al 2013. Dal gennaio 2012 ha assunto le funzioni di capo dipartimento per le politiche del personale dell'amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie. A giugno del 2013, premier Enrico Letta, dopo l'arresto e l'espulsione dall'Italia di Alma Shalabayeva, moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov e di sua figlia Alua, l'allora ministro degli interni Angelino Alfano decide di sostituire il suo capo di gabinetto Giuseppe Procaccini e chiama LAMORGESE, che lo seguira' anche nei mille giorni dell'esecutivo Renzi. Un incarico ricoperto fino a fine 2016, gestendo tra le altre l'emergenza sbarchi: 42mila nel 2013, 170mila nel 2014, 154mila nel 2015, 181mila nel 2016.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

edizione digitale

Sfoglia il giornale

Acquista l'edizione